Resistere non può essere la fine della storia

Le urla miserabili che hanno accolto Carola Rackete al suo arrivo sulla terraferma mi hanno lasciato un senso di muto sconcerto. Quel disprezzo sconsiderato, quei morsi di violenza patriarcale sghignazzante non sono più soltanto scorie scaricate sulla tastiera celando scrupolosamente le mani dietro un monitor, ma sentono di poter respirare in mezzo alle parole ammesse. […]

La rivolta morale e ciò che manca

La pacchia, l’Aquarius, la crociera, Regeni, i rom: stiamo assistendo all’inarrestabile ascesa di Matteo Salvini. Era evidente sin da subito che la Lega avrebbe costituito la struttura portante di questo governo. I ministri cinquestelle, formalmente in maggioranza numerica, sono apparsi presto timidi e impacciati di fronte agli scaltri uomini della Lega, navigati nella gestione del […]

È la rovina. Cosa abbiamo perduto, cosa stiamo perdendo

Se si provasse a guardare dall’alto il terzo Medioevo che stiamo attraversando verrebbe alla luce la trama sconcertante di una rovina politica, sociale e morale che sembra imprendibile. Agosto 2017. È il decimo anniversario del terremoto di un sistema economico che è stato definito «in crisi», ma che in realtà in quel preciso istante inaugurava […]

Charlie Hebdo e la vignetta su Colonia: quale satira?

Un anno fa, poco dopo l’atroce attentato terroristico ai danni della redazione di Charlie Hebdo, lessi le parole di Shlomo Sand, professore israeliano all’università di Tel Aviv, che in un articolo intitolato Je ne suis pas Charlie (vedi link) scrisse: Ciò che è avvenuto a Parigi è un crimine assolutamente ingiustificabile. Dirlo non ha nulla di […]

Etiopia: la rimozione dell’aggressione fascista di 80 anni fa

[Articolo del 3 ottobre 2015, scritto in occasione degli 80 anni dell’aggressione fascista all’Etiopia. Lo ripropongo oggi, prima Giornata della Memoria per le vittime della strage di Lampedusa di tre anni fa perché, purtroppo, continua ad essere attuale] Gli “italiani brava gente” non lo sanno. 80 anni fa, il 2 ottobre 1935, si dava avvio all’aggressione […]