Unioni civili: si riempie un vuoto, ma si marca un confine

Non c’è da ringraziare nessuna forza politica per la legge sulle unioni civili, peraltro monca e altrove già superata da tempo, approvata l’11 maggio 2016, e ciò per due semplici ragioni: la prima ragione, di natura formale, è che i diritti umani non sono una concessione, quindi non si chiedono, al massimo si pretendono. La seconda ragione, […]