Giornata della Memoria: no, onorare e ricordare non sono la stessa cosa

Bambine ebree sulla St. Louis nel 1939 (a sinistra), piccolo rifugiato siriano in un campo profughi Credo che giornate come questa non servano a ricordare, ma a onorare. Ricordare è un’altra cosa, ed è una faccenda complessa e purtroppo molto contraddittoria. Quando i sopravvissuti dei lager nazisti iniziarono a implorare di «ricordare» intendevano riferirsi all’unico […]

Aleppo, il lugubre capodanno di una sinistra deceduta

Dicembre 2016: attraverso un’orgia di distruzione e morte che non ha precedenti in tempi recenti, Aleppo est è stata letteralmente liquidata. Mentre tra le sue rovine andava in scena l’atto finale di una guerra deliberata contro i civili e i quartieri liberati della parte orientale della città, non controllati dal regime di Assad né dalle […]

Fascisti in cravatta e banalizzazione del male

Questo articolo di George Morris è stato pubblicato su The New Arab. Nonostante non abbia mai usato questo blog per articoli non firmati da me, stavolta ho chiesto all’autore di poter tradurre e pubblicare il pezzo. La ragione è semplice: esso non aggiunge elementi nuovi a quelli su cui ho già scritto diversi articoli noti […]

Perché al tempo di Facebook un genocidio non fa orrore

Aleppo civili genocidio

Se il social network è una grande piazza virtuale in cui è teoricamente possibile creare delle reti sociali allo scopo di informarsi, scambiare opinioni o manifestare la propria solidarietà nei confronti di una causa o in occasione di un evento tragico, quanto sta avvenendo rispetto alla Siria è a dir poco sconcertante. Da alcuni decenni […]

Aleppo brucia e tutto tace. Ci vediamo il prossimo 25 Aprile

Genocidio. Non è Pompei, è Aleppo est. Madre con figli uccisi nel sonno. «Qual è l’alternativa? Chi dovrebbe rimpiazzare Assad se venisse spodestato?». Mah, non saprei: forse qualcuno che non seppellirebbe vivi una madre e i suoi figli? Nella giornata di ieri 200 bombardamenti, 100 morti e altrettanti feriti ad opera di Assad e della […]

Popolo della sinistra, che spettacolo stai dando agli occhi della Storia

Popolo della sinistra, Questa lettera che ho deciso di scriverti nasce da un moto impetuoso di indignazione e sconcerto. Quando ho iniziato a scrivere una delle più antiche città della Terra, abitata ininterrottamente da più di 6000 anni, era stretta in un assedio totale da parte di barbari di diversa provenienza. La città è Aleppo, […]