Il mito della guerra buona. Le democrazie liberali e le ambiguità verso nazismo e fascismo

La fine della Seconda guerra mondiale vide l’ascesa degli Stati Uniti al ruolo di maggiore potenza del mondo. I suoi nemici (Germania, Italia, Giappone) erano stati annientati, i suoi alleati (Francia, Gran Bretagna, Unione Sovietica) erano economicamente abbattuti. Nelle intenzioni della potenza vincitrice il XX secolo sarebbe divenuto «il secolo americano», non solo inondando il […]

Le rivoluzioni arabe esistono: perché le si disprezza?

All’origine delle rivoluzioni arabe Cinque anni dopo la rivoluzione tunisina e l’avvio delle primavere arabe, la Tunisia torna ad incendiarsi: nella città di Kasserine centinaia di giovani diplomati e laureati stanno protestando per il diritto ad un lavoro. Le primavere arabe sono state liquidate dopo troppo poco tempo. Già dopo il primo anno abbiamo ascoltato commentatori pessimisti […]

Charlie Hebdo e la vignetta su Colonia: quale satira?

Un anno fa, poco dopo l’atroce attentato terroristico ai danni della redazione di Charlie Hebdo, lessi le parole di Shlomo Sand, professore israeliano all’università di Tel Aviv, che in un articolo intitolato Je ne suis pas Charlie (vedi link) scrisse: Ciò che è avvenuto a Parigi è un crimine assolutamente ingiustificabile. Dirlo non ha nulla di […]